Ultima modifica: 5 marzo 2017
I.C. Bosco Chiesanuova > Eventi 2017 > Figurone di MycolLego alla finale nazionale dell FLL a Rovereto

Figurone di MycolLego alla finale nazionale dell FLL a Rovereto

Premio Coopertition per i MyColLego di Roveré alla finale nazionale di Rovereto

La coppa per la miglior Coopertition “Competizione amichevole” vinta dalla squadra di Roveré per il suo entusiasmo e la sua correttezza nella gara!

04/03/2017   “Roveré, Roverè, MiCollego siam Roveré..” il ritornello ha invaso la piazza del MART ieri sera quando i supporters e i reporters di Roverè hanno accolto la loro squadra. Ad anticipare l’uscita dei dieci ragazzi, una coppa di LEGO… ed è stata di nuovo festa! Non contavano più la stanchezza dopo due giorni intensi e davvero faticosi, la delusione per non esser passati alla fase successiva, il freddo e la pioggia. No, in quella piazza ha prevalso la consapevolezza che i MyCollego, come non mai, sono stati davvero dei grandi… premiati come la squadra che meglio ha saputo coinvolgere, collaborare, rispettare gli avversari. Un premio meritatissimo, un riconoscimento che a vincere, come ha detto il coach prof. Miliani Emanuele, è stato Roveré, l’ intera scuola, tutti i ragazzi. I MyCollego hanno dimostrato a tutta l’Italia che sanno gareggiare nel rispetto della Coopertition, ossia della competizione amichevole.

Per due giorni hanno ballato e cantato mentre allo stand è stato offerto a chiunque un pezzo di Monte Veronese, una fetta di soppressa o di salame offerti dai genitori e i prodotti dolciari messi a disposizione dal Forno Bonomi. Così, tra un assaggio e l’altro, si è parlato di Lego, di lupi, di Lessinia. Uno spettacolo nello spettacolo.

E poi sul pullman, al ritorno, le frasi che più si ripetevano erano di progettazione della nuova Lego League. Ragazzi entusiasti, vien da pensare, ma in realtà non erano solo i ragazzi a farlo, erano per primi i loro insegnanti: il prof. Miliani, la prof.ssa Bianco, il prof. Fiorentini, il prof. Capponi, il prof. Bonomi, il prof. Daniele, il prof. Ledri che in questi mesi hanno sostenuto, guidato, spronato la squadra. Nel vederli spulciare quella cascata di voti eccellenti sentenziati dalle diverse giurie, per comprendere i progressi fatti e le migliorìe da apportare, si capiva che loro per primi sono una gran squadra!

E nel guardarli torna alla memoria quanto una ragazza ha detto mentre si attendeva l’annuncio dei vincitori, ossia che essere arrivati a Rovereto, tra i 28 migliori d’Italia, è già una vittoria. Ed è assolutamente così: ha vinto l’ idea di una scuola che stimola, che sprona a lavorare ed impegnarsi con entusiasmo e passione, che porta a capire quanto sia vero che l’unione fa la forza, ha vinto, insomma, la scuola che qui in Lessinia piace a tutti noi!

Ecco l’album fotografico che raccoglie le immagini dell’evento, basta cliccare sopra l’immagine qui sotto per visualizzarlo: