Ultima modifica: 19 gennaio 2017
I.C. Bosco Chiesanuova > benvenuti > Innovazione digitale

Innovazione digitale

Un esempio di Classe flessibile per promuovere l'apprendimento attivo e laboratoriale.

Un esempio di Classe flessibile per promuovere l’apprendimento attivo e laboratoriale.

Come Scuola 2.0 il nostro Istituto è fortemente impegnato in un percorso di innovazione digitale. Infatti, se è vero che la mera presenza di tecnologie digitali a scuola non significa direttamente un migliore apprendimento, è altrettanto vero che le moderne tecnologie digitali promuovono la ricerca di modi diversi e innovativi di insegnare! Metodologie didattiche più adatte a incontrare l’interesse dei ragazzi e a rispettare la loro sensibilità e il loro modo di esprimersi e vedere il mondo.

Il nostro Istituto è in ricerca per “battere strade nuove” che coinvolgano i ragazzi in un processo di apprendimento attivo, collaborativo e quindi anche fortemente inclusivo. Strumento molto utile in questa direzione è l’utilizzo della piattaforma cloud di Istituto: le Google apps for education! Così come la forte spinta allo sviluppo del pensiero computazionale che, dalla scuola primaria e fino a tutta la scuola secondaria, coinvolge i ragazzi in percorsi di Coding e di Robotica.

Tavoli con ruote modulabili delle "Classi rovesciate"

Tavoli con ruote modulabili delle “Classi rovesciate”

 Recentemente, le fasi finali del progetto sperimentale ministeriale “Scuola 2.0” e il bando dei progetti Pon per “Ambienti di apprendimento digitali” ci hanno spinto a progettare delle aule speciali che abbiamo chiamato “Classi Rovesciate”  in riferimento alla famosa modalità di apprendimento per “flipped classroom”! Queste aule, se i fondi europei e ministeriali arriveranno come promesso, verranno realizzate nei tre plessi delle Scuola Secondaria di Bosco, Cerro e Roveré e nella Scuola Primaria di Cerro. Esse sono caratterizzate dalla presenza di arredi modulabili: tavoli dotati di ruote che possono essere spostati con facilità a seconda del tipo di lavoro che si imposta con la classe (laboratorio, gruppi di approfondimento, discussioni in assemblea, ecc …).

Il tavolo interattivo multimediale.

Il tavolo interattivo multimediale.

 Ogni classe sarà dotata di strumenti digitali avanzati per le attività di laboratorio e di formazione che lì verranno organizzate: tablet e Chromebook permetteranno la ricerca e l’elaborazione di informazioni e contenuti; un tavolo interattivo multimediale e uno schermo di grandi dimensioni connesso in mirroring con tutti i dispositivi presenti nell’ambiente renderanno possibile la condivisione del lavoro svolto e un confronto con tutta la classe.

Le “Classi rovesciate” saranno accessibili da parte di tutte le classi del plesso e verranno sfruttate anche per iniziative di formazione dei docenti e, in futuro, anche per progetti di formazione digitale aperti a tutta la comunità scolastica e quindi alle cittadinanze dei tre comuni.

Ecco la presentazione del progetto “Classe Rovesciata”!